cerca

Dichiarazione di rispondenza impianti

dichiarazione rispondenza impianti elettrici olbia

Dichiarazione di rispondenza impianti

La Dichiarazione di Rispondenza (anche indicata come DIRI) rappresenta uno strumento utile e a volte indispensabile per garantire la completezza documentale di un impianto esistente, anche nei casi in cui lo stesso impianto sia completamente efficiente, ma privo delle dovute dichiarazioni di conformità.

Non è ammesso infatti rivolgersi ad una ditta installatrice per il rilascio di una dichiarazione “di conformità” di un impianto esistente, in quanto questa è relativa ai soli impianti fisicamente ed effettivamente realizzati dall’azienda.

L’art. 7 del DM 37/08 cita:

“Nel caso in cui la dichiarazione di conformità … non sia stata prodotta o non sia più reperibile, tale atto e’ sostituito – per gli impianti eseguiti prima dell’entrata in vigore del presente decreto – da una dichiarazione di rispondenza, resa da un professionista iscritto all’albo professionale …“

Rivolgendosi allo studio tecnico DeCa Progetti si potrà ottenere il rilascio della Dichiarazione di Rispondenza degli impianti esistenti, che sarà da firmata da un nostro tecnico avente i requisiti, a seguito dell’effettuazione di tutti i controlli previsti per garantire la sicurezza dell’impianto verificato, tra i quali:

Esame a vista

  • controllo preliminare dei sistemi di protezione contro i contatti diretti ed indiretti;

  • controllo delle caratteristiche d’installazione delle condutture;

  • grado di isolamento dei cavi, sezioni minime dei conduttori;

  • verifica dei dispositivi di sezionamento e comando;

  • verifica delle misure contro i contatti diretti;

Misure e prove sperimentali:

  • misura della resistenza di isolamento;

  • prova di continuità dei circuiti di protezione;

  • misura della resistenza di terra;

  • verifica dell’esecuzione e funzionamento dei dispositivi di sicurezza.

Calcoli di controllo:

  • controllo del coordinamento fra Ib, In, Iz e caratteristiche intervento dei dispositivi di protezione dal sovraccarico;

  • coordinamento fra correnti di corto circuito;

  • controllo caratteristiche degli apparecchi di protezione e condutture;

  • coordinamento tra l’impianto di messa a terra e i dispositivi di interruzione e le correnti di guasto;

  • continuità della rete di terra ed il valore in ohm della stessa.

Salvo casi particolari l’incarico si sviluppa secondo il seguente iter:

  • verifiche puntuali sugli impianti esistenti secondo quanto prima indicato

  • elaborazione schede descrittive dello stato degli impianti

  • indicazione degli eventuali interventi necessari per l’adeguamento della parti di impianto non conformi alle prescrizioni di sicurezza, con indicazione dei costi da sostenere per l’effettuazione dei lavori da parte di ditta installatrice autorizzata

  • eventuale richiesta offerta a ditte installatrici per la realizzazione degli interventi di cui alle schede precedentemente predisposte

  • rilascio della documentazione relativa alla Dichiarazione di Rispondenza ai sensi del DM 37/08, eventualmente subordinata alla realizzazione di opere (nel caso in cui fossero necessari interventi di adeguamento)

  • assistenza tecnica alla ditta installatrice prescelta dalla committenza per l’effettuazione delle opere di adeguamento indicate nelle schede di intervento.